RSA (Residenza Sanitaria Assistenziale)
La nostra struttura prevede 250 posti di degenza continuativa per anziani non autosufficienti, impossibilitati a vivere al proprio domicilio. Su richiesta dell' ASL MI1 presso la nostra casa è possibile inserire anziani in stato comatoso.
 


Biblioteca della Casa di riposo


L'obiettivo è quello di assistere anziani in stato di coma o situazioni assimilabili, provenienti da strutture ospedaliere o dalla propria abitazione che richiedono eccezionali servizi assistenziali ed un adeguato livello di assistenza sanitaria.
 


IIl giardino della Casa di riposo

L'inserimento avviene su proposta del dipartimento ASSI, previa verifica con la direzione sanitaria della Fondazione, delle compatibilità logistiche e assistenziali. Vi sono inoltre 3 posti di ricovero temporaneo di sollievo familiare, in convenzione con l'ASL MI 1 - distretto di Rho - che consentono di offrire un periodo di sollievo a quelle famiglie che assistono in maniera continuativa al domicilio un anziano non autosufficiente. Vi accedono, quindi, anziani il cui nucleo familiare abbia fatto la scelta di evitare o di ritardare il più possibile l'istituzionalizzazione. Le richieste sono vagliate dalle Unità di Valutazione Geriatrica delle ASL che decide in merito alle priorità.


Il soggiorno di un nucleo della Casa di riposo


Domanda di ricovero in RSA
E' necessario ritirare il modulo predisposto dall'Ente all'Ufficio Accettazione.  L'ufficio è a disposizione per tutte le informazioni riguardanti le modalità di accesso alla RSA, ai tempi di attesa. Rivolgendosi sempre all'Ufficio Accettazione è possibile effettuare visite guidate della struttura da parte dei futuri ospiti e dei loro familiari. La richiesta di ricovero viene valutata dall'Unità Operativa Interna di valutazione geriatrica, previa visita geriatrica in RSA, ed un colloquio conoscitivo con lo psicologo della struttura anche con i familiari. L'esito positivo della visita di accettazione consente l'inserimento del richiedente nella Lista di ingresso. L'ordine cronologico della Lista di ingresso ammette deroghe solo per particolari motivi individuati dalla direzione dell'Ente. Prima del ricovero l'anziano ed i familiari sono accompagnati a visitare la struttura, in modo particolare la camera di degenza e ad incontrare il personale addetto all'assistenza. Sono previste procedure di accoglienza del nuovo ospite, per la sua presa in carico e per l'eventuale dimissione (protocolli disponibili in reparto). Domanda di Ricovero Temporaneo di Sollievo Familiare. E' necessario ritirare il modulo predisposto dall' Ente all'Ufficio Accettazione. L'Ente, in convenzione con l'ASL MI 1, mette a disposizione n.3 posti letto per Ospiti non autosufficienti  appartenenti alla ASL MI 1. Il Ricovero Temporaneo di Sollievo ha una durata di 30 giorni prorogabili di altri 30 in casi eccezionali previa autorizzazione dell' ASL.